1 -1-2022 Dalla tempesta alla quiete

Bollettino cosmico: ultimi tuoni e lampi e poi l’iradiddio

Benvenuto 2022! e benvenuto a te, Viaggiatore!, tornato in questo spazio nel tempo che tu hai preferito. Il mese di dicembre ha concluso pesantemente il 2021, anno di separazioni e prove, di scelte e rilasci, di prese di coscienza delle illusioni. E’ stato richiesto silenzio nella preparazione del salto che l’umanità si sta apprestando a fare, è un salto, prima individuale e poi, ripetuto, poi, collettivo e richiede concentrazione.

C’è un passaggio aperto, all’apparenza durissimo, che permette di abbandonare inutili zavorre. Il peso del “non risolto”, del “non analizzato e occultato”, in questo caso, ben si presta alla metafora della zavorra. Immaginate un sacco pesante in cui sono contenute le frustrazioni, tutte, tutte quelle di una vita, ebbene, fino a quando non verrà visto-riconosciuto-rilasciato il punto esatto da cui sgorga la frustrazione (figlia dell’ego), la condanna è quella della reiterazione, come il criceto nella ruota della sua gabbietta.

Nell’ultimo mese, il Grande Orologio ha spostato alcune pedine (energie) sulla scacchiera, lo scopo è la guarigione. Il rilascio delle zavorre è guarigione. La presa di coscienza è guarigione. Insomma, da Lassù ci vogliono GUARITI.

Mi dicono di dire che sanno quanta trepidazione c’è qui giù ma di non mollare di un millimetro, perché è ora che si apre il futuro, con svolte meravigliose ed inaspettate. Certo, solo per coloro i quali hanno scelto di credere in un Ordine superiore e di trascendere la dualità. Non dubitate dei Tempi Divini, tutto sta accadendo e se ancora non si vede, questo non nega il fatto che comunque accadrà.

Tutto verrà alla luce, la Luce avanza implacabilmente e lentamente.

Gli araldi hanno già annunciato il cambiamento, quando le trombe suoneranno, tutto il mondo le sentirà. Molti cadranno col culo per terra e poi comincerà il bilanciamento del karma o causa-effetto, in cui le scelte fatte cominceranno a mostrare gli effetti. Eh, qui cari, proprio non c’è spazio per l’invidia, ciascuno sarà responsabile delle proprie scelte, ivi incluse le scelte che hanno avuto ripercussioni sulle vite degli altri. (brutta storia per chi si è fatto carico del karma di altri…, brutta, brutta storia!)

Karma, legge di causa-effetto, Giustizia terrena e Divina, chiamatelo come più aggrada ma riconoscetelo perché non ci sono intermediari, è un testa a testa tra le scelte individuali e le conseguenze. Libero arbitrio.

Esistono cuori crudeli, talmente crudeli da risultare inimmaginabili ai giusti, ecco perché solo la malattia spiegherà tanti orrori. Ci sono cuori ammalati di oscurità e malvagità e questo deve essere riconosciuto, rivelato ed estirpato una volta per sempre.

Mai più, verrà inciso nel DNA.

Nel momento in cui due Ere si succedono, la distruzione o dissolvenza dell’Era precedente, genera caos che serve a creare spazio per la nuova Era. La distruzione dei rigidi modelli del passato creerà un effetto dissolvenza. Il pericolo, come già abbondantemente detto, risiede nel restare immobili e attoniti come stoccafissi mentre è invece necessario prendere coscienza che tutto crollerà e che poi verrà la ricostruzione.

Come vi immaginate tra dieci anni?

Ogni anno questa domanda verrà riproposta, i tempi saranno lunghi e nessuno merita di perdere tempo davanti alla pace e alla serenità che sono disponibili sin da subito. Oh, sarà un anno meraviglioso questo, (Loro) non vogliono che dica altro per il momento ma questo sì, sarà un anno miracoloso per l’Umanità.

Questa la premessa, ora giù la testa e torniamo a concentrarci sul lavoro. Il primo aspetto di cui parlare riguarda la bella del reame, ossia Venere che è tornata sui suoi passi (retrograda) per unirsi ancora a Plutone. La dea dell’Amore quando incontra il dio del sesso non si sottrae all’atto, è attrazione magnetica, è la pulsazione della Vita che chiama, è il richiamo dei sensi, il fuoco della passione che incendia il primo Chakra e che apre al flusso dell’energia creativa. Ora, a questo punto, ci sono sia gli aspetti carnali in gioco, che quelli emozionali profondi e qui, casca l’asino …*

Venere retrograda in Capricorno, congiunta a Plutone (26°, III decade) ci parla di analisi dei sentimenti profondi e intensi e di come vengono veicolati attraverso il sesso. Il Capricorno vuole l’impegno duraturo e devoto nelle questioni sentimentali intime e Plutone accende la pulsione sessuale profonda che cerca il corrispettivo in una forte relazione emotiva. Nei casi di mal gestione (insicurezza non risolta), si genera gelosia ed ossessione. Per chi invece approfitta dello slancio dato dalle energie, questo è il tempo in cui la revisione del rapporto sentimento-sesso deve essere rivisto e sanato, scendendo nelle profondità, alla ricerca dell’Amore che unisce, fonde e completa, insomma,  sentirsi a casa.

Per questo motivo l’aria festiva è frizzantina e foriera di interessi amorosi zampillanti, molti gli incontri in cui sarà la visione comune a dare il “via” ad una relazione seria e … appagante. Talmente appagante da far scattare l’Allarme Rosso: gravidanze in vista! (Sì, molte Anime stanno già per tornare! Uhhh! quanti!)

Molti amori occulti e/o impolverati (ri)/emergeranno a causa della lava interiore che li solleva, sarà impossibile ignorare l’amore ed il bisogno di amore, del cuore e del corpo. Sarà necessario ammettere che tutti hanno bisogno di dare e ricevere amore.* Il preannunciato risveglio della Dea sta avvenendo e riguarderà entrambi i sessi; laddove il Divino Femminile tenderà la mano dalla dimensione dell’ultrasensibile,  il Divino Maschile corrispondente, l’afferrerà per sollevarsi da una palude ignota e terrificante … quella dei sentimenti profondi mai affrontati.  La scoperta della vulnerabilità e della fiducia nei sentimenti, coglierà all’improvviso e sconvolgerà il machismo latente ereditato da un’Era morente. L’incontro tra le due Divine polarità, in uno strato superiore di Coscienza, produrrà un aumento vibrazionale del pianeta.

L’Amore è la Cura!

… e ne parleremo tanto nel 2022.

Questa è la prima nota di una sinfonia che si va componendo, la seconda nota è rappresentata dallo spostamento dei Nodi che canta Essere o Avere? Lo Scorpione e il Toro, tutta quella preparazione a cui è stato fatto accenno sin da agosto 2021 è ora pronta a manifestare nella materia  i suoi effetti. La proprietà, il possesso materiale, il senso di sicurezza materiale rappresentati dal segno del Toro, saranno messi a confronto con i veri bisogni essenziali, interiori, intimi, profondi,  attraverso cui ciascuno bilancia la propria soddisfazione, sessualità compresa.

Diciamo che molti vorranno fortemente del tempo per se stessi per contemplare un tramonto? Che la cieca fretta di prima ora si posa su una farfalla per assaporare la meraviglia? Diciamo anche che molti non avranno più voglia di correre come criceti e vorranno tornare a vedere le stagioni … Le città verranno abbandonate da chi si affida a Madre Terra, nuove forme di vivere e condividere nasceranno, le mani si stenderanno e le braccia saranno piene di cuori, felici di incontrarsi ogni mattino. Sì,cari, la dolcezza tornerà come balsamo e cura e molti cammineranno in coppia, nella verità della propria essenza.

Chi ha scelto di soggiornare nella palude della 3D, oltre a raccogliere gli effetti delle proprie scelte, ora vedrà il vero volto del male che mostrerà la sua vera faccia, senza maschere e senza scuse, il male si mostrerà per intero ma … è solo agonia della bestia morente che appesta l’aria con i miasmi della decomposizione.  Il marchio della bestia non prevarrà!

Chi crede non verrà sfiorato, chi cede verrà divorato, questa separazione sta avvenendo ed il processo avrà una lunga ripercussione che durerà ancora 18 anni, intanto le generazioni future costruiranno l’Era dell’Oro a cui noi tutti parteciperemo. Se stai leggendo, Viaggiatore, il tuo Contratto dell’Anima ti ha chiamato in questo Tempo Straordinario e sei qui per uno scopo. La tua Missione dell’Anima. Nessuno è svilito dagli eventi avversi, nessuno è inutile o superfluo o meno di chiunque altro perché tutto è illusione, l’unico giudice è dentro ciascuno, tutto dipende da quanto credete in voi stessi. Il lavoro interiore o guarigione serve a riconoscere gli schemi attraverso gli eventi e non a subirli, solo riconoscendo il valore personale si riesce ad essere padroni della propria vita. Tutti sono unici e preziosi, tutti meritano amore e cure e tutto questo può avvenire solo quando l’intero pianeta penserà all’unisono. Quando? Quest’anno.

Già, già, già … ci saranno scocchi di energia elegante e tutto il pianeta si scioglierà d’Amore … lo comprenderete quando lo sentirete, per il momento la visione di Venere sta indagando il segno femminile del Capricorno. Sembra incredibile che il segno più duro dello Zodiaco, il Capricorno, sia di natura femminile eppure, è proprio la solidità che conserva i valori nel tempo mentre la presenza costante e l’assistenza sono la cura ad ogni paura. La durezza, che cela un cuore tenero come un germoglio di grano sotto la neve, è materna e severa ma piena di trepidazione per chi ama. Non è un caso che il Grande Orologio abbia posato le sue lancette sul segno Cardinale del Capricorno scoccando l’ora della rivelazione, no, è il risveglio della Dea Madre  e la Capra di Mare ne è l’emblema.  Cinquemila anni fa, per i sumeri, la costellazione del Capricorno  associata al dio Enki, era raffigurata come una strana creatura, con la testa di una capra e il corpo di un pesce, era la creatura celeste che ha portato cultura all’umanità dal mare. Per i greci, il corno della capra era un simbolo della cornucopia traboccante, un prodotto della “dea nutriente” Amaltea.

Il femminile che tutela e conserva (valori fondamentali),  è dunque dentro ciascun Vivente, ciascuno gestisce questo tesoro attraverso il libero arbitrio, questo è il tesoro dell’Anima.

Sarà un lungo e meraviglioso anno da trascorrere insieme e verranno annunciate nuove meraviglie, non abbiate paura del cambiamento, quello che sembra non è e quel che è, non sembra… toglietevi il casco da palombaro e lo scoprirete da soli. Tutto è già qua!!!

Ora, una preghiera.

Scatenate l’arte dentro di voi. Liberate l’artista che tenete imprigionato dentro false gabbie e lasciatelo volare.

Due i motti di inizio anno:

Grandi pulizie!

Non disturbare il volo dell’artista!

Siete immensamente amati e ora è venuto il tempo per sentirlo.

Sentire … sentire!!!

(Sinonimi di sentire: udire, ascoltare, avere, provare, patire, nutrire, rendersi conto, avere Coscienza!)

E non ascoltate i falsi profeti e tutte le puttanate che il male e l’ignoranza raccontano, credete solo in ciò che sentite. Voi siete Esseri Maestosi!!!

Loro (& Sulan)

Pubblicato da Deve Su

Bollettino cosmico per viaggiatori interdimensionali. Avvisi ai naviganti, mappe cosmiche e tanta gioia. Io mi diverto e voi?

6 pensieri riguardo “1 -1-2022 Dalla tempesta alla quiete

  1. Che bello😊proprio ieri nelle mie preghiere ho chiesto a Loro di portare nella mia vita qualcuno…da amare e che mi ami. Questo AMORE desiderato e immaginato, l` ho percepito cosi chiaramente che …l` ho “sentito/provato”.
    Anche se ancora non l` ho incontrato, gia` sento la sua presenza nell` aria.❤️

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: