Meditazione dinamica

In verticale, piedi leggermente divaricati, cominciate a seguire il ritmo base oscillando il peso, ritmicamente da un piede all’altro.

La concentrazione deve restare sul gorgoglio dell’acqua. Tutto il resto, serve solo a rilassare e far volare mentre il corpo danza la sua danza libera. Il gong, alla fine, serve a riportare bruscamente nel QUI & ORA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: