25 ott. ’20 Proiettati verso il meglio

Parto dalla fine e “spoilero” il senso di questo scritto: stiamo andando verso il meglio!

Incredibile, vero, trovare il coraggio di scrivere una cosa simile in questo momento eppure è così e cominciate a sentirlo anche voi.

Andiamo con ordine, se a qualcuno sono mancata sappiate che c’era un buon motivo e che spero di svelare la “cosa” in un video nei prossimi giorni.

C’è un tempo per capire e c’è un tempo per farsi capire, passata la prima fase si entra nella seconda e per chi segue il canale You Tube capirà di cosa parlo.

Ma ora andiamo avanti con la cronaca celeste partendo da un breve riassunto.

Sotto l’aspetto astrologico il 2020 è una successione di aspetti straordinari, un anno di corrente continua direi, un ottovolante di straordinarietà che prepara al 2021.

Il 2020 è iniziato ufficialmente il 10.01.2020 (guardate le date, cercate il significato dei numeri, nulla è per caso e i numeri sono il linguaggio dell’Universo) con Urano in Toro che ha acceso la miccia. Le difficoltà sono iniziate il 12.01.2020 (due giorni dopo) con la congiunzione del nuovo ciclo Saturno-Plutone a 22 ° Capricorno.

Proprio il segno del Capricorno è il crogiolo in cui veniamo trasformati, nel 10° segno l’umanità viene trasformata, purificata prima dell’ingresso all’11° segno (Acquario). Ci hanno lavorato sodo i pianeti più potenti, in perfetto coordinamento con tutto il resto, retrogradazioni ed eclissi incluse, un vero e proprio crogiolo in cui alchemicamente le anime si trasformano. Guardate la casa in cui cade il Capricorno nella vostra carta natale e vedrete dove sta avvenendo la vostra trasformazione personale.

(crogiolo (/cro·giò·lo/), sostantivo maschile – 1.Recipiente di forma troncoconica, di materiale resistente ad alte temperature, per la fusione di metalli o leghe.)

Il 5 aprile 2020 abbiamo avuto la prima di tre congiunzioni del nuovo ciclo Giove-Plutone a 24 ° Capricorno.

Giove, il grande pianeta espansore incontra Plutone, morte e rinascita, qualcuno ricorderà che avevo parlato di 4 onde che avrebbero scandito questa transizione, ebbene la prima è quella del 5 aprile che ha iniziato l’opera dopo la miccia accesa da Urano il 10 gennaio + Saturno-Plutone il 12.

L’Universo ci chiama alla trasformazione e tutto quello che non serve deve essere bruciato per lasciare spazio al nuovo. Tenete bene in mente questo, la vita ha bisogno di rinnovamento continuo, solo le novità portano avanti perché il ristagno è morte.

Stiamo bruciando allora, collettivamente ma ciascuno a suo modo e sarò chiara, solo i più forti ce la faranno.

Brutta e cruda realtà ma con una equità sublime, sì, perché non sto parlando di corpi ma di anime e il libero arbitrio di ciascuno sarà arbitro indiscusso. Di che forza parlo? Di quella dell’anima che ora sta prendendo decisioni, sta tracciando i confini, comprendendo altri orizzonti e ascoltando nuove profondità. Tutti, nessuno escluso, saranno battuti e bruciati fino a trovarsi davanti al Se Stesso puro. Sarà allora che il libero arbitrio farà una scelta, scelta che verrà rispettata.

L’Universo ci ha dato un’opportunità di cambiamento, se crediamo che sia un Universo Intelligente (con le sue regole) ci affideremo al salto nell’ignoto con la certezza che siamo immersi in Universo benevolo, se crediamo che tutto sia caos, male, caso, materia, soldi, sesso etc, in quella dimensione resteremo ad assorbire legnate come somari.

La seconda onda si è alzata il 30 giugno con la seconda congiunzione tra Giove e Plutone, la collettività è riemersa dal buio, cominciando a guardare i valori, sia sotto l’aspetto personale che familiare. La famiglia e i valori sono stati setacciati, il disaccordo ha iniziato ad emergere e la rivoluzione è iniziata. Una rivoluzione intesa in tutti i suoi significati, poiché sono stati gettati i semi della ribellione di cui vedremo ulteriori sviluppi. “Riemergere” è stato il rito collettivo e il 21 giugno 2020,  l’eclissi solare a 0 ° Cancro (punto solstizio), con una congiunzione Giove-Saturno-Plutone ha dato il calcio di avvio alla liberazione delle energie. Cancro e Capricorno sono i segni Cardinali Stargate, i portali da cui entrano ed escono le anime e il vento della nascita soffia forte ora. (La morte non esiste, mie magnifiche creature che leggete queste righe e il velo che ci separa è così sottile ora…)

La “congiura” dei pianeti retrogradi ha gettato le basi di tutto questo straordinario anno, anche ora abbiamo una folla di retrogradi, servi fedeli che ci aiutano a tornare sulle cose irrisolte. So che per molti è tempo di … epifanie, gente che sbuca dal passato, questioni che ritornano, stessi cliché, stesse rogne. Ecco il compito dei servi, mostrare, ecco il compito del padrone, scegliere. Libero arbitrio. (Siate creativi nelle scelte ma soprattutto onesti con voi stessi.)

La terza onda si alzerà il 12 novembre e potremmo definirla come il Gran Finale del Capricorno e sarà roba per “uomini duri” o spiriti forti.

Giove e Plutone congiunti a 22° in Capricorno con Saturno a 4° di distanza, mentre il sole transita nel segno dello Scorpione  ci parlano di punto di morte e rinascita; il rilascio della materia affinché sia trasformata.

Collettivamente sarà il punto estremo, dove la domanda del cambiamento diventerà estremista, il bisogno di espandersi sarà estremo. Ciò che è nascosto verrà alla luce durante l’epoca dello Scorpione e quando Marte il 15 tornerà al moto diretto la rabbia e il caos divamperanno. Non vi preoccupate allora, perché stiamo mettendo a dimora i semi.

Se quei semi cantassero sareste rapiti dalla potenza del canto, è il POTERE della vita che reclama spazio dove è stata distruzione. E’ la voglia di vivere, la voglia di ricominciare, è la voglia uscire dal bozzolo e spalancare le ali.

E questo avverrà.

O sì, avverrà.

Ora, dipende da cosa seminate, se mettete sassi nel terreno invece di semi….

L’avviso ai naviganti è dunque:

tempeste in arrivo per chi naviga a vista, cielo sereno e forte brezza per chi si dirige verso il meglio.

Essere onesti con se stessi sarà la bussola, ma solo se avremo capito che ci meritiamo di essere felici.

Nessuno può aiutare nessuno in questo processo lento e implacabile in cui ogni anima viene chiamata alla trasformazione a meno che non lo si chieda.

Ricordate che l’Universo è benevolo ma non è una baby sitter, dovete fare il processo da soli ma imparando a chiedere aiuto perché nulla verrà se voi non volete e non chiedete. Poi questo porterà alla seconda fase, quella della pazienza, processo fondamentale per dare tempo alla materia di trasformarsi. (pensate a quanto tempo ci vuole per fare il vino)

Imparate presto la lezione di questi maestri e loro vi lasceranno in pace, imparate presto che i vostri pensieri creano la vostra realtà. Cercate di trovare presto il “POTERE”! I mesi prossimi riservano cose straordinarie e ne parlerò prossimamente.

A presto…e siate felici, che tanto è l’unica via!

Pubblicato da Deve Su

Bollettino cosmico per viaggiatori interdimensionali. Avvisi ai naviganti, mappe cosmiche e tanta gioia. Io mi diverto e voi?

2 pensieri riguardo “25 ott. ’20 Proiettati verso il meglio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: